Milano Moda, Salute, Benessere e Bellezza

Verdure crude come antipasto

Verdure crude come antipasto

mar 23, 2013

Quando ci sediamo a tavola, spesso siamo letteralmente affamati. Ecco perché l’antipasto assume una importante funzione, che non è quello di farci aumentare l’apporto calorico, ma di diventare un vero anti-pasto: un antidoto a un pasto consumato sull’onda del vuoto dello stomaco. L’antipasto in questa nuova concezione, ci impedisce di “aggredire” il cibo e permette di evitare di mangiare sula base del desiderio di carboidrati, che potrebbero determinare uno squilibrio nella curva insulinica. Il modo migliore per iniziare è con verdure crude, fonte di fibre e vitamine, condite con un filo di olio d’oliva. I nutrienti delle verdure sono piuttosto delicati e tendono a perdersi nella cottura. Inoltre le verdure sono un cibo “voluminoso”, ricco cioè di acqua e fibre che aiutano lo stomaco a riempirsi prima; assumerle a fine pasto invece, potrebbe essere causa di senso di gonfiore.

Per un antipasto dal potere antinfiammatorio, bisogna scegliere verdure che abbiano colori che vanno dal rosso al giallo grazie alle numerose proprietà di cui sono formati. Ecco perché: i peperoni dolci di colore giallo grazie alla presenza di flavonoidi, hanno proprietà antivirali, antinfiammatorie, antistaminiche e antiossidanti; I fitochimici responsabili dell’arancione delle carote invece sono fondamentali per la sintesi ormonale, la crescita cellulare e per la risposta immunitaria necessaria quando si ha in corso un’infiammazione; per quanto riguarda il rosso, nei pomodori è dovuto al licopene, notevole antiossidante, il rosso dei peperoni invece è attribuito alla presenza di antocianine e flavonoidi antiossidanti che prevengono la mutagenesi e la carcinogenesi, ovvero la formazione di cellule tumorali.

468 ad

Leave a Reply

Wordpress Themes - Wordpress Video Themes - Wordpress Travel Themes - WordPress Restaurant Themes