Milano Moda, Salute, Benessere e Bellezza

LO SCRUB HA LE SUE ORIGINI NEL MONDO ARABO

LO SAPEVATE CHE LA TECNICA DELLO SCRUB HA LE SUE ORIGINI NEL MONDO ARABO?

La primavera è alle porte e la natura ‘rinasce’, ma anche la nostra pelle ha bisogno più che mai di rigenerarsi.

Durante i mesi invernali, infatti, è stata sottoposta al freddo, allo smog e al vento che le hanno fatto perdere in elasticità e vigore facendola apparendo spenta, opaca e priva di vita. Per questa ragione, occorre aiutarla a rinnovarsi, attraverso lo scrub una tecnica che ha le sue origini nel mondo arabo.

Gli arabi sono i veri precursori del wellness, inteso come benessere del corpo e dell’anima. Nel Corano si legge che “l’uomo, prima di pregare, deve purificarsi, dunque deve lavare il suo corpo: viso, mani e piedi. E se non può farlo con l’acqua, qualora si trovi nel deserto, deve farlo con la sabbia”. La pratica araba dello scrub si è da sempre svolta nei tipici Hammam, luoghi di purificazione fisica e spirituale in nome del benessere generale.

Lo scrub (denominato anche gommage o peeling) è considerato oggi un trattamento indispensabile alla bellezza, poiché aiuta a eliminare le cellule morte che si concentrano, in particolare, su alcuni punti del nostro corpo. La pelle si rinnova in continuazione, dallo stato profondo nascono le nuove cellule che, man mano che arrivano in superficie, perdono acqua e luminosità. Più tempo queste cellule restano sulla superficie della pelle, più la pelle apparirà opaca e inspessita. Per questa ragione, occorre aiutarla a rigenerarsi, attraverso questo trattamento che consiste, appunto, nella rimozione delle impurità dello strato superficiale della pelle grazie allo sfregamento con prodotti esfolianti (solitamente semi).

468 ad

Leave a Reply

Wordpress Themes - Wordpress Video Themes - Wordpress Travel Themes - WordPress Restaurant Themes